REGOLAMENTO SPESE DI TRASFERTA

 

REGOLAMENTO PER LE SPESE DI TRASFERTA 

 

 

Il presente regolamento, approvato dal consiglio di amministrazione  in data 19 dicembre  2018 disciplina i rimborsi spese e le spese di trasferta sostenute che La FONDAZIONE PREMIO ISCHIA riconoscerà ai propri associati e/o collaboratori che dovessero effettuare trasferte in nome e per conto dellFONDAZIONE  stessa.

 

Art.1 Autorizzazione Preventiva

 

Affinché sia possibile rimborsare le spese effettivamente sostenute dagli associati e/o collaboratori è necessario che il Presidente o il vice presidente autorizzi preventivamente il viaggio/trasferta. La spesa dovrà essere sottoposta poi al Cda e ripostata nell’ apposito verbale di riportare nel Libro Verbali del Consiglio Direttivo  della FONDAZIONE  stessa.

 

Art. 2Economicità delle Spese di VIAGGIO

 

Le spese di viaggio sono riconosciute ove effettuate in aereo/nave in classe turistica, in treno di norma in 2^ classe (con l’eccezione biglietti acquistati con offerta e sconti o nel caso di esaurimento dei posti in seconda classe), sui mezzi pubblici e, quando questi ultimi non siano idonei, in taxi, dietro presentazione di regolare documento di viaggio in originale.

 

Art. 3 Economicità delle Spese di VITTO

 

Nei casi in cui la missione non permetta il rientro per il pranzo e la cena, sarà consentito chiedere il rimborso del pasto entro l’importo massimo tassativo  pari ad € 60,00 giornalieri (se l’impegno dura un’intera giornata ).

 

Art. 4 Economicità delle Spese di ALLOGGIO

 

Nei casi in cui la missione necessiti il pernottamento, sarà consentito chiedere il rimborso per spese alberghiere entro il limite massimo di € 130,00 per notte, oltre tasse.

 

Art. 4 Giustificativi di spese accettati

 

Sono accettati e devono essere allegati alla richiesta di rimborso in originale i seguenti giustificativi di spesa:

•     fatture;

•     ricevute fiscali intestate o scontrini fiscali sottoscritti, con indicazione dei dati (ivi compreso il codice fiscale) di chi che ha sostenuto la spesa;

•     biglietti di trasporto aerei intestati, ferroviari (ove possibile, intestati) o per servizi pubblici di linea;

•     ricevute taxi o parcheggio;

•     pedaggi autostradali che attestino il transito.

 

Art. 5 Indennità Chilometriche.

 

Possono essere rimborsate le spese di viaggio sostenute da associati e collaboratori solo a queste condizioni:

•     per raggiungere il luogo di esercizio dell’attività mediante un proprio mezzo di trasporto;

•     se le attività sono effettuate al di fuori del territorio comunale ove  risiede o ha la dimora abituale abituale l'associato/collaboratore (non ha rilevanza invece dove ha sede legale o operativa lFONDAZIONE ;

•     se sono quantificate in base al tipo di veicolo e alla distanza percorsa, tenendo conto degli importi contenuti nelle tabelle ACI.

 

Art. 6 Modalità di richiesta di rimborso

 

La richiesta di rimborso va redatta compilando il modulo allegato al presente Regolamento. I rimborsi saranno effettuati esclusivamente in modalità tracciabile (assegno, bonifico bancario)

orkestra